26 Novembre 2021

Corridoi umanitari, 50 in arrivo dal Niger

Gestire le migrazioni si può: a fine novembre nuovo arrivo di profughi coordinato da Caritas Italiana. Li seguiranno sei Caritas diocesane


Sono in arrivo venerdì 26 novembre a Roma 50 profughi dal Niger, tra cui 16 bambini, nell’ambito del programma “Corridoi umanitari” che Caritas Italiana coordina a livello internazionale e nei territorio, attuando un’intesa tra Unhcr, governo Italiano e Conferenza episcopale italiana. Tale accordo ha permesso fino a oggi di fare arrivare in modo legale e sicuro centinaia di rifugiati, molti dei quali hanno vissuto la drammatica esperienza delle carceri libiche. Sudan, Centrafrica, Somalia, Sud Sudan, Eritrea, Camerun, Yemen sono i paesi di origine da cui queste persone sono fuggite da persecuzioni e violenze.

Dopo l’atterraggio all’aeroporto di Fiumicino, a bordo di un Boing 787 messo a disposizione dalla onlus Solidaire, i 50 profughi sono stati accolti dalle Caritas diocesane di Vigevano, Crema, Avellino, Venezia, Matera e Verona, che svilupperanno percorsi di integrazione nei rispettivi territori.

Aggiornato il 26/11/21 alle ore 11:39