22 Aprile 2022

XVI Incontro dei giovani in servizio civile del TESC

I giovani del Tavolo ecclesiale sul servizio civile si sono ritrovati ad Assisi nel ricordo di san Massimiliano di Tebessa, giovane martire cristiano per obiezione di coscienza. Nella città di San Francesco hanno confermato il loro impegno per la nonviolenza e la solidarietà


Si è svolto il 21 aprile dalle ore 10.00 alle 17.00 ad Assisi (PG) il XVI incontro dei giovani in servizio civile del TESC (Tavolo ecclesiale sul servizio civile) nel ricordo di san Massimiliano di Tebessa, giovane martire cristiano per obiezione di coscienza. Dal 2003 il TESC organizza ogni anno il 12 marzo, nella data della ricorrenza liturgica del suo martirio, un incontro nazionale dei giovani in servizio civile. Nel 2020 l’incontro, già previsto ad Assisi, venne annullato a causa del lockdown, mentre l’anno scorso fu realizzato online e quest’anno rinviato al 21 aprile per realizzarlo in presenza tenendo conto del venir meno di alcune restrizioni legate alla pandemia per Covid-19.

Tema del XVI incontro è quello scelto da Papa Francesco per la Giornata mondiale della Pace del 1° gennaio scorso “Dialogo fra generazioni, educazione e lavoro: strumenti per edificare una pace duratura”. Il raduno è stato anche l’occasione per ribadire un “no” forte alla guerra attualmente in corso tra Russia e Ucraina e a tutte le guerre che si combattono nel mondo. Nella città di San Francesco gli operatori volontari in servizio civile hanno confermato il loro impegno per la nonviolenza e la solidarietà, che si adopera anche a favore delle vittime della guerra che giungono in Italia.

L’incontro si è svolto presso la “Cittadella” della Pro Civitate Christiana (via degli Ancajani, 3) con i saluti del Sindaco di Assisi, Stefania Proietti, e del Presidente della Consulta nazionale del Servizio Civile, Giovanni Rende. Successivamente, con la moderazione di Enrico Selleri (TV2000), si è svolto un confronto su “«In ogni epoca, la pace è insieme dono dall’alto e frutto di un impegno condiviso». Col servizio civile per costruire la pace” con gli interventi di Alberto Trevisan (obiettore di coscienza nel 1972), Eustachio Santochirico (animatore di Comunità, artigianato solidale),  Claudio Tuveri  (Salesiani per il Sociale), Vyacheslav Grynevych (Caritas Spes Ucraina), Alberto Capannini (Operazione Colomba),  Agnese Di Giusto (casco bianco FOCSIV-IBO), don Tonio Dell’Olio (Pro Civitate Christiana).

Il Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, S. E. mons. Domenico Sorrentino, ha concluso l’incontro con la celebrazione alle 16.00 della Santa Messa nella Cattedrale di San Rufino.

IL VIDEO DELL’EVENTO

__________________________________________

Il TESC, costituitosi nel 2003, attualmente riunisce 18 organismi, associazioni ed enti cattolici impegnati su questo ambito, che nei prossimi mesi vedranno in servizio oltre 10 mila giovani, dei quali più di 500 all’estero. Ne fanno parte: Caritas Italiana, Fondazione Migrantes, Ufficio nazionale per la Cooperazione Missionaria tra le Chiese, Ufficio nazionale per i Problemi Sociali e il Lavoro, Servizio nazionale per la Pastorale Giovanile, Azione Cattolica Italiana, ACLI, AGESCI, Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Confcooperative-Federsolidarietà, Cenasca-Cisl, Centro Sportivo Italiano, Volontari nel mondo-FOCSIV, G.A.V.C.I., Salesiani per il Sociale APS, CDO Opere Sociali, Anspi, Unitalsi. Il sito del TESC è: www.esseciblog.it

Questo testo proviene da www.caritas.it

Aggiornato il 06/05/22 alle ore 15:14