20 Giugno 2022

«Immigrazione: una sfida da accogliere e governare»

Ascolta l'intervista ad Antonio Russo (ACLI), tra gli autori del secondo Quaderno Caritas sul PNRR


Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza non rappresenta concretamente un’opportunità per ridurre i divari di cittadinanza della popolazione immigrata in Italia. Ne è convinto Antonio Russo, vicepresidente nazionale delle ACLI – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, con delega a Welfare e Immigrazione: «A leggere le Missioni del PNRR dal punto di vista dei processi di integrazione, di accompagnamento, di politiche mirate all’inclusione dei cittadini di origine straniera del nostro Paese, questo testo non sembra essere un’opportunità. Addirittura non appaiono nell’intero strumento né la parola “straniero”, né le espressioni “processo di inclusione di o politiche per cittadini di origine straniera”». E ricorda le priorità per un cambio di passo delle politiche migratorie.

Antonio Russo è uno degli autori del QRRP, il Quaderno per la Ripresa e Resilienza del Paese numero 2 “Politiche migratorie: il PNRR che non c’é”.

Aggiornato il 21/06/22 alle ore 08:38